L'azienda agricola Casale Marchese, con una superficie di oltre 50 ettari destinati in gran parte a vigneto specializzato, è situata nel cuore del Frascati DOCG e si affaccia su uno dei più suggestivi panorami romani e tuscolani, dove i vigneti si alternano ad ulivi secolari. Il terreno, di origine vulcanica è ideale per questo tipo di coltura, grazie anche alla giacitura collinare.

La vite è da sempre stata coltivata in questa zona. Marco Porzio Catone detto "il Censore", illustre cittadino tuscolano del 230 a.C., consigliava di piantare nei propri possedimenti perchè "optima loco". Dunque è stato uno dei primi luoghi al mondo dove il vino è stato prodotto.  Il Frascati Doc viene prodotto nelle colline che circondano Roma, zona conosciuta come 'Castelli Romani'. Il territorio si trova sotto al monte Tuscolo dove anticamente era stata costruita la città di Tusculum e la città di Frascati da cui la denominazione di origine prende il nome. 

Le tecniche di coltivazione, adottate in azienda rispondono pienamente ai principi di una viticoltura di qualità superiore, nel rispetto dell'ambiente e della società. I vigneti di Casale Marchese sono allevati, in gran parte, a Cordone Speronato, con alta densità di piante per ha (4.000 - 5.000) e potatura corta; ciò consente di concentrare meglio i caratteri chimico fisici della qualità nei pochi grappoli prodotti per pianta (1,5 - 2kg).    Inoltre la gestione della coltura viene fatta seguendo le norme di produzione integrata, con l'esclusivo utilizzo dei prodotti a basso impatto ambientale.  Le varietà dei vigneti di Casale Marchese sono quelle che vengono tradizionalmente utilizzate per la produzione del vino Frascati: Malvasia Puntinata, Malvasia di Candia, Trebbiano Toscano, Greco, Bombino, Bellone. Recentemente sono state impiantate varietà internazionali come Chardonnay, Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc.